•  

  • Deposito dichiarazione di disponibilità con richiesta di idoneità all’adozione internazionale (per i coniugi residenti nel territorio di competenza del Tribunale) - art. 29 bis, 1° comma Legge 184/1983 e succ. mod. Lg. 476/98

    COS’È

    È una richiesta per ottenere l’adozione internazionale (per minori residenti all’estero) di uno o più minori.

    CHI

    Le coppie sposate con complessivi 3 anni di matrimonio o 3 anni di pregressa convivenza documentata.

    A fronte della complessità della materia, si invitano le coppie a rivolgersi alla equipe adozioni del rispettivo Consultorio familiare, dalla quale riceveranno ogni informazione utile, nonché frequentare dei corsi informativi sull’adozione (istituiti sulla base di un protocollo di intesa tra il Tribunale per i Minorenni di Venezia e la Regione Veneto, visibili al sito http://www.venetoadozioni.it/venetoadozioni.html).

    NB: Se si presenta domanda di adozione internazionale e nazionale, depositare i documenti una sola volta (non in duplice copia).

    COME E DOCUMENTAZIONE

    È necessario compilare un’istanza in forma di autocertificazione secondo il modello:

    Allegare la seguente documentazione:

    • certificato di nascita, residenza, stato di famiglia e matrimonio dei due coniugi;
    • certificato di sana e robusta costituzione psicofisica rilasciato dall’ULSS;
    • fotocopia del documento di identità degli istanti;
    • dichiarazione di conoscenza dell’adozione da parte dei genitori viventi degli adottanti secondo il modello: "Dichiarazione del/dei genitore/idi un coniuge aspirante all'adozione" o certificato di morte in caso di genitore deceduto.

    Depositata la domanda, inizia la fase istruttoria nel corso della quale si svolgerà l’indagine psicosociale affidata alle equipe adozioni delle AUSSL di appartenenza della coppia medesima.

    DOVE

    COSTO

    Non sono previste spese.

    TEMPI

    La dichiarazione di disponibilità all’adozione internazionale si conclude con un decreto notificato alle parti mediamente dopo un anno.

    Attualmente affinché il Tribunale si pronunci sulla richiesta passano circa otto mesi, ma i tempi possono allungarsi.

    In caso di decreto di idoneità la coppia deve successivamente rivolgersi a un Ente autorizzato, visualizzabili sul sito della Commissione per le Adozioni Internazionali: